Archivi tag: lassità cutanea

Radiofrequenza al viso

È la tecnologia della radiofrequenza bipolare del sistema Aluma. Un apparecchio che dona tensione e spessore alla pelle eliminando rughe e rilassamenti, con un effetto tensore che non ha nulla da invidiare alla chirurgia!

di Paola Marchi

Gli esperimenti clinici e i test di laboratorio confermano che si tratta di una vera svolta nel campo estetico: l’apparecchiatura a radiofrequenza bipolare Aluma può contrastare in maniera profonda e duratura gli effetti del tempo sui tessuti del viso e del corpo.

Se ci si ferma un momento a pensare a quante energie si spendono per trovare la crema da giorno “effetto lifting”, la crema da notte che distende i tessuti, la maschera che spiana le rughe…ci si accorge di come sia facile lasciarsi affascinare da promesse illusorie che, quanto ad efficacia, lasciano il tempo che trovano. Perciò è normale che, di fronte all’ennesimo ritrovato in fatto di ringiovanimento cutaneo, l’atteggiamento sia scettico, o quantomeno dubbioso; ma per Aluma non è la moda o il marketing che parlano: sono i numeri ed i test di laboratorio.

In poche sedute, finalmente è possibile regalare al proprio viso un trattamento di vero ringiovanimento profondo, dagli esiti visibili e…palpabili. La radiofrequenza del sistema, infatti, non si limita a trattare le piccole ruchette superficiali, ma rassoda dall’interno, stimolando la produzione di nuovo collagene nei tessuti.

RADIOFREQUENZA, ONDE DI RINGIOVANIMENTO

La radiofrequenza impiegata dal sistema Aluma nei centri estetici Golden Light è una metodica ben nota e impiegata in dermatologia in grado di ridurre la lassità della cute e rimodellare il derma.

Gli effetti istologici, evidenziati da numerose analisi dei tessuti prima e dopo il trattamento con la radiofrequenza bipolare, sono l’ispessimento e la compattezza cutanea data dalla formazione di nuovo collagene. Questa sostanza fa parte della struttura del derma ed è responsabile della compattezza e dell’elasticità della pelle. Per capire l’importanza di questo tipo di fibra, possiamo immaginare le cellule della pelle come una sorta di muro di mattoni. Le sostanze intercellulari (tra cui appunto le fibre collagene) sono come la malta, che distanzia e sostiene i mattoni-cellule. Con l’età la pelle viene lentamente privata del prezioso collagene e i fibroblasti non ne producono più. Chiaramente la conseguenza esteticamente visibile sono le ben note grinze, le rughe, le pieghe e i rilassamenti della pelle. È questo il momento della vita in cui si comincia a fare incetta di prodotti rassodanti e si realizza il primo pensiero alla chirurgia estetica…è il momento della radiofrequenza!

COME AGISCE SULLE FIBRE

La straordinaria facoltà dell’apparecchiatura a radiofrequenza è data dal calore che riesce a produrre in modo controllato e pilotato all’interno del derma. Questo calore che si sprigiona nei tessuti provoca una contrazione delle fibre collagene residue nella pelle, con immediato leggero effetto tensore. Ma l’effetto secondario è quello più entusiasmante: con il tempo e le sedute successive, si innesca il processo di riparazione dei tessuti e i nostri “mattoncini” vedono ricomparire nuova “malta”: è l’effetto della rinnovata attività dei fibroblasti che sintetizzano neo collagene.

LA SEDUTA CON ALUMA

Il trattamento con il sistema di radiofrequenza bipolare Aluma viene eseguito in tutta sicurezza da operatori specializzati nei centri estetici affiliati a Golden Light.

Prima di cominciare il trattamento, l’operatore stende sulla parte una sorta di gel conduttore di frequenza che serve per meglio veicolare il flusso della corrente di radiofrequenza all’interno del derma. Successivamente passa il manipolo dell’apparecchiatura sulla pelle. Tale strumento è dotato di un sistema di aspirazione (vacuum), perciò una plica di pelle verrà “risucchiata” dolcemente dal manipolo che somministra il flusso di radiofrequenza. Il trattamento è assolutamente indolore, si avverte un leggero calore e può essere svolto in tutto il periodo dell’anno, anche con la pelle abbronzata.

Dopo il trattamento è possibile riprendere immediatamente le normali attività quotidiane o anche sottoporsi ad altri trattamenti estetici, perché la seduta non lascia ecchimosi, né provoca dolore, né costringe ad un periodo di riposo o medicazioni.

Gli effetti del trattamento con Aluma sono davvero entusiasmanti dopo il periodo necessario alle cellule per formare il nuovo collagene, circa sei mesi, ed è consigliato un ciclo di 6-8 sessioni a seconda della zona interessata.

I BENEFICI DEL SISTEMA ALUMA

La radiofrequenza Aluma applicata dagli operatori Golden Light, è l’indicazione ottimale per trattare tutti gli inestetismi della pelle che riguardano la consistenza e lo spessore dei tessuti. In particolare, per il viso, il manipolo dell’apparecchiatura è indicato per distendere le rughe profonde delle guance, le zampe di gallina, le strie superficiali e profonde. Inoltre è la soluzione ottimale per affrontare i rilassamenti di viso e collo, perché dona nuova tensione e spessore al derma indebolito e flaccido.

Dopo il ciclo di sedute previste per una determinata zona, saranno davvero visibili un netto miglioramento del tono della pelle, e una nuova compattezza della trama. La riduzione della lassità cutanea provocherà una forte riduzione delle pieghe superficiali e profonde, tanto da essere stata paragonata ad una sorta di lifting non chirurgico, senza dolore e sequele post operatorie. Molto spesso, addirittura, alcuni chirurghi consigliano uno o più cicli di trattamento con radiofrequenza per rassodare i tessuti e migliorare o prolungare gli esiti di alcuni interventi estetici al viso all’addome e alle braccia.