Lifting cosce

L’interno coscia eccessivamente rilassato è un difetto che affligge soprattutto le donne e non sempre è legato all’età o al peso eccessivo. La forte mancanza di tonicità dei tessuti trova rimedio nel lifting alle cosce, intervento che rassoda la cute di questa parte e ringiovanisce l’aspetto delle gambe. Ringiovanimento e rassodamento cutaneo dell’interno coscia mediante il risollevamento e l’asportazione della cute in eccesso.

La tecnica anestesiologica del lifting cosce

Viene praticata l’anestesia epidurale, cioè dalla vita in giù, accompagnata da sedazione.

Questa moderna procedura apporta diversi vantaggi:

  • massima operatività chirurgica (perché il paziente non si trova in stato vigile);
  • non interferenza con il sistema cardio-respiratorio; rapida ripresa post-chirurgica;
  • riduzione dello stress chirurgico;
  • riduzione della tossicità senza incidenza su una prolungata azione analgesica.

Le funzioni vitali del paziente vengono sempre e comunque monitorate durante tutte le fasi dell’intervento.
Grazie all’impiego calibrato dell’adrenalina che ha effetto di vasocostrizione della zona interessata, si riduce al minimo la perdita ematica in fase chirurgica.

Esami clinici preoperatori

Perché il paziente sia giudicato adatto all’intervento chirurgico, è necessario che si sottoponga ad alcune indagini cliniche. Di seguito sono illustrate le indagini di base, ma sarà il chirurgo, in sede di visita, a determinare eventuali ulteriori approfondimenti clinici, in relazione allo specifico intervento da realizzare e all’anamnesi individuale.

  • Tasso di protrombina
  • Tempo di tromboplastina parziale
  • Transaminasi
  • Azotemia
  • Emocromo
  • Glicemia
  • Velocità di eritrosedimentazione
  • Ionemia
  • Elettrocardiogramma

Approfondimento sul lifting delle cosce