Archivi categoria: Liposuzione

Risolvere la ginecomastia con la liposuzione

Chi ne soffre probabilmente lo considera un motivo di vergogna, che in molti casi può costargli notevoli problemi nel relazionarsi con gli altri. Per chi invece non sapesse di cosa si tratti, la ginecomastia è l’adiposità localizzata nella zone del seno maschile. Come appare evidente, non si tratta di una problematica pericolosa per la salute ma sicuramente inficiante per lo stato psicologico di chi ne è affetto, soprattutto perché se l’accumulo adiposo nel petto è molto evidente esso può essere causa di scherno anche pesante da parte di persone poco sensibili.

Come si può intervenire?

Fortunatamente la ricerca medica permette oggi di intervenire in modo efficace per risolvere il problema grazie alla Liposuzione tumescente ai pettorali. Tramite tale metodica il chirurgo può rimuovere totalmente le rotondità inopportune della zona ricreando l’effetto tonico che anatomicamente meglio gli si confà. Solitamente l’intervento è piuttosto semplice e dura circa mezz’ora durante la quale il medico inserisce una piccola cannula nella zona di intervento e aspira l’adipe in eccesso. In alcuni casi quando oltre alla riduzione del grasso si rivela necessario intervenire direttamente sulla ghiandola mammaria allora il chirurgo effettua una piccola incisione lungo le areole e interviene direttamente su di essa asportandola. In altri casi, invece, se la condizione di ginecomastia è associata ad accumuli adiposi nella zona addominale, allora è possibile allargare la zona di azione. Nel caso di una semplice liposuzione, comunque, essa non richiede anestesia totale, ma locale con sedazione.

Quando è indicato l’intervento?

L’intervento di liposuzione al petto è solitamente indicato in caso di adiposità localizzata sui seni, petto maschile troppo prominente, ghiandola mammaria troppo sviluppata nell’uomo. È tuttavia eseguibile anche per rimodellare i pettorali e renderli maggiormente tonici.

Post operatorio

Come detto si tratta di un intervento che ha una durata media di circa mezz’ora e quindi non troppo complicato. Le incisioni sono veramente minuscole grazie alle tecniche di sutura utilizzate. Dopo l’operazione vera e propria vengono applicati dei bendaggi appropriati per limitare il gonfiore e favorire l’assestamento cutaneo e come per ogni tipo di liposuzione è necessario drenare i tessuti dopo l’intervento per evitare antiestetici accumuli di liquidi.

Dove si effettua?

L’intervento di liposuzione al petto maschile si può effettuare presso qualsiasi chirurgo plastico. Tuttavia, trattandosi di un intervento chirurgico, è sempre meglio affidarsi a strutture specializzate e a medici di chiara fama onde non incorrere in complicanze impreviste. A tal fine, la cosa migliore è quella di richiedere un consulto preventivo col professionista in modo da poter vedere insieme a lui quali sono le possibilità di intervento, il tipo di operazione e metodica che verrà eseguita e soprattutto gli obiettivi che l’intervento si prefigge di raggiungere.

La liposuzione è un intervento di chirurgia estetica ormai molto collaudato. Ideata oltre 30 anni fa, questa tecnica chirurgica è efficace nel modellamento dei profili attraverso la rimozione di porzioni di pannicolo adiposo con l’impiego di una sottile cannula ed uno speciale aspiratore. La liposuzione non deve comunque essere presa sottogamba in quanto è comunque un intervento chirurgico. Come tale deve essere realizzato da un chirurgo estetico esperto con il supporto di un anestesista in un ambiente sanitario speciale (sala operatoria).

Sciogli i tuoi dubbi sulla liposuzione

Possono restare ematomi o cicatrici permanenti? Gli ematomi scompaiono con il passare dei giorni, e le cicatrici sono minime e quasi impercettibili.

Quando potrò mettermi il bikini senza che nessuno sospetti che mi sono operata? Il processo infiammatorio è lungo e i risultati definitivi non si raggiungono fino a quando non sono passati alcuni mesi.

Altre domande? www.liposuzione.com (italiano) – liposuction.com (inglese)

 

Liposuzione in Veneto

La liposuzione è un intervento di chirurgia estetica ormai molto collaudato. Ideata oltre 30 anni fa, questa tecnica chirurgica è efficace nel modellamento dei profili attraverso la rimozione di porzioni di pannicolo adiposo con l’impiego di una sottile cannula ed uno speciale aspiratore. La liposuzione non deve comunque essere presa sottogamba in quanto è comunque un intervento chirurgico. Come tale deve essere realizzato da un chirurgo estetico esperto con il supporto di un anestesista in un ambiente sanitario speciale (sala operatoria).

Il paziente deve avvicinarsi a questo intervento consapevolmente. Grazie a internet oggi è possibile raccogliere una buona quantità d’informazioni (tecniche chirurgiche, foto, costi, complicanze, rischi,ecc). Va comunque sottolineato che queste non possono sostituire le informazioni mediche fornite direttamente dal medico durante la visita.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Sciogli i tuoi dubbi sulla liposuzione

Quando potrò mettermi il bikini senza che nessuno sospetti che mi sono operata? Il processo infiammatorio è lungo e i risultati definitivi non si raggiungono fino a quando non sono passati alcuni mesi.

Quando posso prendere il sole dopo la liposuzione? Non è consigliabile esporre la pelle della zona al sole durante i 2 mesi successivi alla liposuzione.

Posso sentire dolore al sedermi? Durante le prime settimane, se è stata fatta ai glutei, è possibile avvertire dei fastidi.

Altre domande? liposuzione (italiano) – liposuction (inglese)

Liposuzione: Come si fa la liposcultura

Riduzione chirurgica del grasso in eccesso tramite aspirazione.

  • durata: 45 minuti di chirurgia, 8 ore di permanenza in clinica
  • medicazioni post chirurgiche: 1
  • ritorno alle nomali attività: 7 giorni
  • tecnica chirurgica: aspirazione tramite inserimento di cannule nel pannicolo adiposo previa infiltrazione di vasocostrittori.
  • anestesia peridurale accompagnata da sedazione profonda endovenosa.
  • cicatrici: di alcuni millimetri. Sono limitate ai punti di inserimento della cannula, posizionate di preferenza in punti nascosti.

CHE COS’È LA LIPOSUZIONE TUMESCENTE

La liposuzione è la tecnica più conosciuta per ridurre i cuscinetti adiposi. La variante tumescente consiste nella sua evoluzione più attuale, che risulta più affidabile, sicura e di maggiore successo estetico. Nella liposuzione tumescente il tessuto da trattare viene precedentemente infiltrato con una consistente quantità di soluzione (fisiologica e vasocostrittori) che consente di aspirare maggiori quantità di adipe rispettando di più i tessuti. Per la sicurezza della tecnica, la liposuzione tumescente può riguardare anche diverse zone del corpo in un’unica seduta (ad es. glutei egambe).

CHE COSA SI OTTIENE CON LA LIPOSUZIONE TUMESCENTE

I risultati della liposuzione tumescente sono il rimodellamento generale dei profili, la riduzione delle circonferenze e una maggiore compattezza dei tessuti data dalla cicatrizzazione sottocutanea (effetto di retrazione).

La liposuzione risolve con successo i problemi legati ad accumuli adiposi resistenti a diete e movimento fisico. La superficie cutanea viene resa maggiormente omogenea, senza cuscinetti e il risultato è che l’intera figura appare più leggera e slanciata. Se mantenuti attraverso una dieta sana e adeguato esercizio fisico, i risultati di una buona liposuzione si notano molto a lungo nel tempo.

A CHI È CONSIGLIATA LA LIPOSUZIONE TUMESCENTE

La liposuzione di gambe e glutei consente di rimodellare con successo i volumi troppo abbondanti e di slanciare la silhouette. In particolare, la liposuzione tumescente offre i migliori risultati nel caso di:

  • fianchi troppo rotondi
  • sedere “a goccia d’olio”
  • glutei abbondanti
  • cosce grosse
  • cuscinetti sull’interno coscia
  • polpacci grossi
  • profili irregolari
  • gambe tarchiate

LA LIPOSUZIONE DI GAMBE E GLUTEI: LE FASI CHIRURGICHE

Il primo step di ogni intervento di chirurgia estetica è la somministrazione della sedazione profonda endovenosa, quindi dell’anestesia peridurale. Prima di aspirare l’adipe, il chirurgo tratta il pannicolo adiposo attraverso iniezioni in loco di un vasocostrittore molto diluito. La grande quantità di liquidi infiltrati evita l’impoverimento e la disidratazione dei tessuti e limita quasi completamente la perdita di sangue nel corso dell’intervento. Questo consente al chirurgo di aspirare in sicurezza una maggiore quantità di grasso in zone anche molto estese. Successivamente viene inserita nel pannicolo adiposo la cannula adeguata alla specifica zona da trattare, in modo che l’incisione sia il più possibile piccola e nascosta. L’aspirazione avviene quando il chirurgo comincia il movimento di va e vieni dello strumento; questi movimenti aiutano l’omogeneità del risultato e perciò, al di là della particolare cannula impiegata e della tecnica operatoria, la qualità degli esiti è fortemente determinata dall’abilità del chirurgo stesso.

Le incisioni vengono suturate con un unico punto e la zona viene strettamente fasciata. Il bendaggio accurato favorisce una buona guarigione ed evita la formazione eccessiva di edema.

I VANTAGGI DELLA TECNICA DI LIPOSUZIONE TUMESCENTE

La liposuzione tumescente offre una serie di vantaggi molto importanti rispetto alla tecnica di vecchia concezione, cioè la liposuzione dry, o liposuzione secca.

Ecco un elenco dei principali benefici:

  • maggiore sicurezza nel corso operatorio e postoperatorio
  • maggiore controllo sulla previsione del risultato
  • maggiore quantità di adipe asportato in sicurezza
  • raffinatezza del risultato
  • riduzione dei tempi di recupero post operatori
  • minore quantità di liquidi persi nel corso dell’intervento
  • cicatrici irrilevanti

LA LIPOSUZIONE TUMESCENTE DI GAMBE E GLUTEI: LE CICATRICI

Perché le cannule raggiungano il pannicolo adiposo, devono essere praticate alcune brevi incisioni di alcuni millimetri. Chiaramente, tanto più piccole saranno le cannule, tanto più ridotte saranno le cicatrici. Nel caso della liposuzione tumescente eseguita al Pallaoro Medical Laser, le cannule scelte sono di diametro ridotto rispetto alle tradizionali e hanno alcune differenze a seconda del tipo di adipe da asportare e della zona dove esso si trova; in genere le cicatrici non superano i 5mm di lunghezza. Inoltre, il chirurgo sceglie il punto di incisione tenendo conto non solo della funzionalità necessaria per svolgere al meglio l’intervento, ma anche della futura visibilità della piccola cicatrice.

LA LIPOSUZIONE TUMESCENTE: I TEMPI DI GUARIGIONE

Pur potendo camminare fin da subito dopo l’intervento (è anzi consigliato per favorire la circolazione sanguigna e linfatica!) le normali attività potranno essere riprese gradualmente dopo la rimozione delle suture, in genere in settima giornata. Quindi le fasciature vengono sostituite con un bendaggio più agevole, che consente di riprendere progressivamente il normale ritmo quotidiano. I tempi necessari per apprezzare il risultato finale sono di circa un mese perché i tessuti dovranno riassorbire completamente i normali edemi postoperatori. Come prescritto dal chirurgo, è utile indossare calze compressive e fare un ciclo di linfodrenaggio.

OLTRE ALLA LIPOSUZIONE TUMESCENTE DELLE GAMBE…

GLI INTERVENTI ALTERNATIVI E COMPLEMENTARI

Perché la liposuzione ottenga il rimodellamento ottimale, la pelle deve essere sufficientemente tonica, altrimenti dopo l’intervento sembrerà ancora più rilassata. Questa è la condizione necessaria per affrontare la liposuzione, quindi, nel caso in cui i tessuti non si mostrino adeguatamente tonici, il chirurgo può consigliare, a livello di preparazione dei tessuti, un ciclo di sedute di radiofrequenza bipolare, che aumentano spessore ed elasticità dermica. Questo trattamento è utile anche dopo la normalizzazione dei tessuti a distanza di un certo periodo dalla liposuzione, per rassodare e tonificare la zona. Qualora comunque la pelle fosse comunque troppo rilassata, il chirurgo sconsiglia la liposuzione delle gambe, se non abbinata necessariamente ad un lifting delle cosce, in modo da eliminare gli eccessi di cute e rassodare la zona ptosica.

Diverso è l’approccio chirurgico nei confronti della cellulite. Per trattare questa particolare patologia è necessario un duplice affronto, chirurgico e farmacologico, sinergia concretizzata dalla Wet Lipo Lift, la procedura messa a punto dal dottor Pallaoro per trattare gli inestetismi della cellulite e contemporaneamente rimodellare (riducendoli) i volumi delle aree colpite, in genere cosce, glutei, gambe, addome e braccia.

COSTI / PREZZI LIPOSUZIONE TUMESCENTE

Il prezzo di una liposuzione non è facilmente definibile con precisione, perché ovviamente varia molto a seconda del tipo di rimodellamento scelto, dell’estensione del pannicolo adiposo da trattare e dal numero di zone dove viene praticata. Un esempio: la liposuzione media di glutei, gambe e addome è di circa 3.500€.

News di chirurgia estetica

Sezione utile per il reperimento immediato di notizie sulla chirurgia estetica e su tutti gli interventi estetici online.