Archivi categoria: Chirurgia laser

Informazioni prima della circoncisione

Vi sono dei problemi dell’apparato genitale che necessitano di interventi di chirurgia plastica. Il primo tra tutti è si sicuro la fimosi. Cerchiamo di conoscere la patologia più da vicino, comprendendone le caratteristiche e scoprendo cosa poter fare per curarla.

Circoncisione per correggere la fimosi

Attraverso il nome fimosi si indica il restringimento dell’orifizio prepuziale . Si tratta di una problematica sia di origine genetica che acquisita. Ovviamente nel primo caso questa situazione è presente nel bambino fin dalla nascita o appare nel corso dell’infanzia. Mentre si parla di fimosi acquisita quando il restringimento si palesa da adulti. in età adulta. Quando ciò accade bisogna farsi domande sulle motivazioni della sua manifestazione, soprattutto se non erano mai stati rilevati problemi in questo senso in precedenza.

Tale problema, negli uomini adulti rischia di rappresentare una complicanza del diabete, di infiammazioni ripetute del glande o di malattie di della pelle come il Lichen che si esprime solitamente attraverso delle ferite della pelle di aspetto secco, crostoso, desquamante, che ricorda per l’appunto quello di alcuni licheni e che può avere in molti casi un’originedi tipo nervosa. Se sul membro si manifesta uno stato di fimosi serrata, la normale igiene intima non può essere condotta in modo corretto portando gli uomini a sviluppare difficoltà o in alcuni casi impossibilità alla rimozione dello smegma. Sotto questo nome viene indicata l’unione della secrezione delle ghiandole e la normale desquamazione delle cellule del glande e del prepuzio. Questa sostanza si presenta di colore bianco sporco biancastra e cremosa e si raccoglie solitamente nel solco del grande.

Tutto ciò porta alla creazione di un ambiente confortevole alla coltura batterica ed alla proliferazione di germi e funghi specialmente in concomitanza con malattie come il diabete che rendono questo sviluppo molto più facile e veloce. Di solito la mancata pulizia dello smegma può condurre allo sviluppo di balanite, l’infiammazione del glande o alla balanopostite, quella del prepuzio. Tutte e due sono di sovente causa di vaginiti e cerviciti nella donna che ne rimane “contagiata” attraverso i rapporti sessuali non protetti e questo solitamente dà vita ad una sorta di contagio continuato e reciproco che non fa altro che complicare la condizione di fimosi dell’uomo, portandola ad uno stadio di fimosi cicatriziale. In questo caso si crea negli uomini non solo la difficoltà ma nientemeno l’impossibilità a scoprire il glande.

Nonostante possa essere risolta con un intervento considerabile solamente di chirurgia estetica, è stato provato da alcune ricerche che la fimosi è un fattore di rischio per il tumore del pene. E parliamo di una patologia cancerosa molto rara la cui prevenzione, evidenziano gli esperti, passa prima di tutto attraverso una reale igiene dell’apparato genitale . In caso di fimosi, la circoncisione è la risposta al problema. Evidenziamolo: nessun allarme in caso di fimosi, ma la sottomissione ad una operazione di circoncisione è consigliato. Soprattutto se sul lungo periodo desiderate non soffrire di eiaculazione precoce. Questa è una delle problematiche correlate principali della fimosi e più in generale delle infiammazioni del prepuzio e del glande.

Intervento lase di circoncisione

La circoncisione è un intervento chirurgico che rimuove in modo parziale o totale il prepuzio scoprendo in questo modo il glande in maniera irrimediabile. Di solito, insieme a questa procedura viene contemporaneamente eseguita la frenuloctomia, cioè la rimozione del frenulo odel suo allungamento. Non si ha bisogno di ricovero in ospedale. Tale protocollo viene di solito eseguito in day hospital ed in via ambulatoriale e quindi in anestesia locale. E’ importante, prima di sottoporsi a tale operazione , interrogare un dermatologo o un andrologo che saranno capaci di indicare lo specialista migliore disponibile. L’attività sessuale, a differenza di tutte le altre, in caso di circoncisione deve essere ripresa dopo circa 30 giorni.

Fonte: www.androlaser.it 

Russamento: La tecnica laser per smettere

Il momento del sonno è una fase fondamentale in cui il nostro organismo si distende e ripristina le energie per sostenere la giornata. A ostacolare il sonno di solito è un fastidio molto comune: la roncopatia.

La Roncopatia ( comunemente definita “russamento”) non è solo un fastidio acustico , ma una effettiva patologia , causata dal faticoso passaggio dell’aria nelle prime vie aeree durante il sonno , di fronte ad una condizione di restringimento del diametro dell’abituale via respiratoria .

Russare: Una problematica da non ignorare

Direttamente conseguente al problema del russamento c’è l’ apnea notturna, a causa del rilassamento del palato molle e generalmente dei tessuti della gola al punto di determinare l’ostruzione del flusso aereo. Continua la lettura di Russamento: La tecnica laser per smettere